Contattaci
News

Riutilizzare i progetti già esistenti per le smart city è la risposta per la ripresa del Paese

In occasione della conferenza internazionale ‘Smart Cities for a Better Europe’, promossa dall’European Network of American Alumni Associations (ENAM), in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia e l’associazione Amerigo lo scorso 12 Giugno a Roma, i delegati di 25 Paesi europei si sono incontrati per mettere a confronto idee e progetti.

Per l’Italia è intervenuto il Presidente dell’Anci Francesco Profumo che ha presentato la prospettiva dell’Osservatorio Smart City sul tema.

L’idea di Profumo è quella di puntare sulla riutilizzazione dei progetti tecnologici che sono già stati realizzati e di destinare una parte delle risorse disponibili alle nuove iniziative. Il problema del coordinamento dei progetti smart city infatti non è legato a una mancanza di risorse ma alla loro gestione. Il nuovo piano Ue di Juncker è stato valutato positivamente da Profumo che commenta: “E’ importante che le risorse stanziate non sono più a fondo perduto, consentendo di mettere in campo una idea di finanza diversa, che mira allo sviluppo del territorio. Una sfida per la quale gioca un ruolo decisivo la partnership pubblico-privato che è il vero motore dell’intera operazione”.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound