Siracusa Smart City Strategy, società civile e amministratori a confronto

Una strategia comune che coinvolga i cittadini per rendere Siracusa finalmente smart. Questo il senso della prima giornata di incontro di Siracusa Smart City Strategy, tenutosi nella sede della Camera di Commercio siracusana, giovedì 3 dicembre, nell’ambito del progetto PRISMA.

Fare Impresa, Mobilità Sostenibile, Ambiente e Partecipazione: i quattro temi affrontati dai componenti della società civile, dalle associazioni di volontariato e delle associazioni di categoria, nel corso di un Brainstorming in stile “World Cafè”.

Le idee venute fuori e discusse la mattina, sono state poi il fulcro del confronto pomeridiano tra amministratori e funzionari del Comune di Siracusa. Attività produttive, servizi informativi, sicurezza comunale: i diversi responsabili dei principali ambiti di amministrazione nella città di Siracusa si sono confrontati sugli stimoli ricevuti dai cittadini che si trovano ogni giorno a vivere la città.

I risultati dei lavori di giovedì 3 dicembre saranno il tema dell’incontro di domani, venerdì 4 dicembre, alla Camera di Commercio di Siracusa, per il confronto.

Ecco il Programma di venerdì 4 dicembre:

9.30 Registrazione partecipanti;

9.30 Apertura Lavori
Giancarlo Garozzo – Sindaco di Siracusa;

9.45 Keynote: il nuovo urbanesimo digitale: dalle smart city agli smart citizen;
Stefano Epifani – Università “La Sapienza”;

10.00 Siracusa Smart City: il progetto PRISMA
Emanuele Spampinato – Etna HiTech;

10.15 Siracusa Smart City: il ruolo della città
Valeria Troia – Assessore all’Innovazione di Siracusa;

10.30 Il quadro nazionale
Roberto Moriondo – AdID;

10.45 Coffee Break;
11.00 Sintesi della attività del giorno precedente

Rappresentanti dei tavoli;

12.00 Il quadro di sintesi e le sinergie possibili
Gianni Dominici – Forum PA;

12.15 Tavola Rotonda

Giancarlo Garozzo – Sindaco di Siracusa;
Gianni Dominici – Forum PA;
Roberto Moriondo – AdID;
Emanuele Spampinato – Etna HiTech;

Chairman: Stefano Epifani – Università “La Sapienza”

13.15 Dibattito con il pubblico;

13.30 Conclusione dei lavori.