Etna Hitech presenta a Bruxelles le soluzioni per le smart cities

Etna Hitech ha partecipato il 9 Ottobre scorso alla conferenza Action Cluster Kick-Off tenutasi allo SQUARE meeting Centre di Bruxelles ed organizzata da Smart Cities and Communities Stakeholder Platform. L’evento è stato rivolto a tutti i partner che hanno contribuito con successo al progetto Europeo Innovation Partnership on Smart Cities and Communities (EIP – SCC).

Etna Hitech è stata selezionata per intervenire agli Action Cluster, assemblee indette al fine di condividere conoscenze e competenze, dare un valore aggiunto alle proprie esperienze locali e nazionali ed identificare lacune da colmare a livello europeo. Sono stati individuati 6 temi:

– Business Model
– Cittadini
– Infrastrutture e processi integrati
– Regolamentazioni e Politiche/ Programmazione integrata
– Sostenibilità ambientale
– Trasporto urbano sostenibile

La conferenza è stata aperta dal Vice Presidente Europeo per l’Energia Günther H. Oettinger e dal Vice Presidente Europeo per l’Agenda Digitale Neelie Kroes, che hanno delineato la strategia generale che sta alla base dell’idea di Smart City.

L’incontro è stato principalmente dedicato ai gruppi di lavoro e ai progetti che i partner hanno proposto per le Action Cluster. Per Etna Hitech è intervenuto il componente del CDA Luigi Grasso che ha introdotto la piattaforma per i servizi di Open Government myTown che renderà disponibili servizi standard che permetteranno a terze parti (cittadini e/o aziende ICT e alter Agenzie del Governo) di accedere ed interagire direttamente con il sistema informatico della Smart City.

Durante la giornata, inoltre è stato introdotto il nuovo market place online sulle smart cities, che rappresenterà il centro di scambio di esperienze e informazioni per facilitare il lavoro degli Action Clusters e il network dei numerosi partner intervenuti.
L’incontro si è concluso con l’intervento del Vice Presidente Europeo per i Trasporti Siim Kallas.

La giornata è stata significativa per l’attività futura di Etna Hitech nell’ambito delle smart cities, poiché ha stimolato delle importanti riflessioni anche di carattere tecnico, come l’allocazione delle risorse e la gestione delle scadenze, oltre che la pianificazione strategica dei risultati a cui ogni progetto vuole giungere.